Travel

Viaggiando tra storia e peperoncino: alla scoperta di Hue

Una giornata in Vespa per scoprire tutta la ricchezza dell'antica capitale del Vietnam.
SHARE THE STORY

Durata itinerario: dalla mattina alla sera

Itinerario: a spasso per la storia, 35 km circa

Equipaggiamento: un poncho per le piogge, spesso del tutto improvvise

Per gli amanti della storia, Huế, l'antica capitale del Vietnam, è una tappa davvero imperdibile: il suo complesso di templi, monumenti e pagode è senza alcun dubbio il più importante di tutto il Paese. Partendo dal centro della città, la Cittadella è sicuramente la zona più veloce da raggiungere. La nostra visita può durare un'ora così come un giorno intero, perché il complesso è veramente enorme e pieno di curiosità. Per soli 280.000 Vdn, circa 10 euro, compriamo dunque i biglietti cumulativi che includono anche la visita alle tombe degli imperatori Minh Mang e Khai Dinh: un pacchetto completo molto comodo.

Guardiamoci dunque intorno. Le alte mura di oltre 6 metri custodiscono il cuore di tutto il complesso, ovvero l'antica Città imperiale, che ricalca la pianta della celebre Città Proibita di Pechino. Nonostante il devastante incendio avvenuto nel 1947, le parti più belle si sono mantenute al meglio, anche grazie ai frequenti restauri, e passeggiare per i cortili interni e le viette cittadine è davvero emozionante. I colori delle porte laccate sono di una bellezza unica.

Montiamo dunque in sella alla nostra Vespa per proseguire il nostro tour tra le meraviglie di Huế, ma non prima di esserci rifocillati a dovere. Il Madam Thu Restaurant (al 45 di Vo Thi Sau Street) è un localino semplice, senza troppe pretese, ma perfetto per scoprire i veri piatti della tradizione locale. I piatti sul menu spaziano tra gli involtini di carta di riso freschi, gli spiedini di carne e le crepe croccanti ripiene, regalandoci una pausa pranzo gustosa. E per di più decisamente economica.

Riprendiamo dunque il nostro tour. A circa 13 chilometri dalla Cittadella troviamo la Tomba di Minh Mang, il secondo imperatore della dinastia Nguyen: costruita dal suo successore e figlio Thieu Tri durante gli anni 1840-43, racchiude al suo interno più di quaranta monumenti e... un lago. Già, proprio così. Tra fiori di loto e una ricca vegetazione, si può davvero percepire la pace solenne del posto. Poco distante, proseguiamo per la Tomba di Khai Dinh, il dodicesimo imperatore della dinastia Nguyen. La sua costruzione ha richiesto undici anni di lavoro (1920-1931): la struttura è famosa perché è l'unica ad armonizzare architetture orientali e occidentali, con un interno dai mille colori e dai fitti ricami che contrasta in modo impressionante con la facciata scura e austera.

Riprendiamo la nostra Vespa e spingiamoci verso l'ultima tappa della giornata: la Pagoda Thien Mu, l'edifico religioso più alto del Vietnam, nonché pagoda più antica della città. L'entrata è gratuita, ma poiché sorge sopra un'altura che svetta sul Fiume dei Profumi, bisogna fare affidamento sulle barche che fanno la spola avanti e indietro per raggiungerla. Contrattando, ovviamente, il prezzo del trasporto.

Una volta visitata, torniamo dunque indietro e verso il centro della città, godendoci tutto il fascino del viaggio: Huế non a caso è l'antica capitale, e la sua lunga storia traspare da ovunque, dalle strade, dai campi, dalle tantissime case – giardino che si nascondono timidamente dietro muretti di cinta, fortunatamente alti, ma non troppo. Queste abitazioni, infatti, sono spesso costruite seguendo i principi del feng shui e sono sempre circondate da sontuosa vegetazione. Moltissime di queste dimore storiche che incontriamo lungo il nostro tragitto erano di proprietà di famiglie legate all'antica corte imperiale, e oggi sono spesso proprietà di privati che amano fare quattro chiacchiere con i viaggiatori curiosi. Un consiglio? Visitiamo la splendida casa di Tha Om.

Il tempo di rientrare in città è arrivato, e dunque è il momento di esplorare l'ottima cucina regionale: Huế, come scopriremo in qualsiasi ristorantino tipico della città, ha uno stile completamente diverso dal resto del Vietnam, dove solitamente la cucina è delicata e ricca di erbe. Qui le spezie e il peperoncino sono protagonisti assoluti, e rendono i piatti gustosi e piccanti. Un po' come il fascino della stessa Huế.

Top